La Associazione Cittadina Ricreativa, dopo la pausa estiva, riprende l’attività proponendo al

Raiffeisenhaus di Lana Sabato 24 settembre con inizio alle 20:45

la commedia

“me toca nar al mar…TIRIO”

portata in scena dalla compagnia teatrale “Argento vivo” di Cognola.

È una commedia brillante in dialetto trentino che ci farà divertire sulle disavventure del povero Carlo, che al mare ci andrebbe anche volentieri per rilassarsi sotto l’ombrellone, ma che deve fare i conti con l’invadenza della moglie Olga, che non riesce ad evitare di intromettersi negli affari altrui. Le conseguenze sono spesso spiacevoli e toccherà a lui subirle. Così, più che al mare, sarà al mar…tirio.

Esagera? per saperlo vi aspettiamo numerosi sabato 24 settembre al Raiffeisenhaus di Lana, per passare insieme una serata sicuramente in allegria, non senza qualche spunto di riflessione.

Per le modalità di partecipazione si rimanda alle disposizioni sanitarie vigenti in quella data.

Approfittiamo per ricordare a chi non lo avesse ancora fatto che fornendo il proprio n. di cellulare o la propria e-mail agevola molto l’Associazione che può inviare le comunicazione degli spettacoli tramite WhatsApp o e-mail.

A proposito di comunicazioni, anticipiamo che il 26 novembre, sempre al Raiffeisenhaus, concluderemo l’attività 2022 con “Le betoneghe 2”, pezzo forte della compagnia “Teatro delle Arance”.

La nostra Associazione, pur con tutte le misure di protezione e prevenzione che la situazione richiede, vi invita al Raiffeisenhaus di Lana il 2 aprile 2022 alle ore 20.30, per vedere lo spettacolo

BEN HUR
(una storia di ordinaria periferia)

della Compagnia teatrale La Moscheta

di Gianni Clementi

Sergio è uno squattrinato uomo di mezza età, ex stuntman di successo, costretto a fare il centurione davanti all’Arena per sbarcare il lunario. Si propone per le foto di rito con i turisti ma la concorrenza è tanta e gli affari iniziano a scarseggiare. Nel frattempo Maria, la sorella separata con cui vive per dividere l’affitto, impiegata in una chat line erotica, perde il lavoro. Una vita destinata ad una lenta, inesorabile deriva.

L’arrivo di Milan, clandestino bielorusso dall’accentuato istinto imprenditoriale, improvvisamente rivitalizza la precaria economia domestica e dà nuovo slancio alla coppia in crisi. Almeno così sembra…

Una commedia che, pur se in maniera molto divertente, si misura con la scottante attualità dell’immigrazione. Un confronto di vissuti sideralmente lontani, di personalità opposte, di tre diverse forme di solitudine, destinato a un finale sorprendente.

In Ben Hur si vede una situazione capovolta, in cui l’italiano non è più immigrato sfruttato e schiavo, come Ben Hur, bensì padrone sfruttatore di altri immigrati.

La nostra Associazione, pur con tutte le misure di protezione e prevenzione che la situazione richiede, ritorna al Raiffeisenhaus di Lana il 4 dicembre 2021, portando in scena

“CANTIERE A LUCI ROSSE”
scritta da Igino Dalle Vedove Regia di Ermanno Regattieri
Leggi la scheda dello spettacolo

“Non gh’è polsar che straca” esclama Polpetta, manovale fannullone del muratore Enrico, tra un giro all’osteria e una chiacchierata con Santina, la strana vecchia che vive con la Pasquina e ce l’ha a morte con i “botegheri”.

Entrambi si trovano a lavorare sul cantiere dell’ingenuo impresario Mariolino, che sta ristrutturando un grazioso appartamento per regalarlo a… alla sua amante Rossella, affascinante giovane arrivista!

Ma se la moglie Gemma lo venisse a sapere?

E se insieme alla sua amica Carla cercasse di escogitare qualcosa per mandare a monte questa lussuriosa tresca?

Come finirà questa storia potrebbe svelarcelo solo la famosa astrologa “Mimì la francese” o potreste scoprirlo da soli assistendo a questa brillante commedia!

La nostra Associazione, pur con tutte le misure di protezione e prevenzione che la situazione richiede, vuole comunque far ripartire il teatro e lo fa riprendendo da dove lo aveva dovuto lasciare. Sarà, infatti, il “Teatro delle Arance” di San Donà di Piave che, dopo aver chiuso la stagione teatrale 2020, festeggerà il ritorno al Raiffeisenhaus di Lana portando in scena

“LA CASA IN TEL CANAL”.
Leggi la scheda dello spettacolo

È una commedia brillante in dialetto veneto che vede protagonisti Anzoletto e Cecilia, novelli sposi e gioca sui loro caratteri: Cecilia, capricciosa, amante dell’eleganza e del lusso e Anzoletto, debole, incapace di opporsi alle pretese della consorte. Il tutto condito dalla “serva” Lucietta, che svela le vicende della casa, guardate con ostilità da Meneghina, sorella di Anzoletto e desiderosa di sistemarsi con il suo Lorenzino e da una pletora di scrocconi e nobili spiantati che si affannano a dare consigli su come arredare la nuova casa, con il capomastro Sgualdo che con i suoi uomini si adopera per la loro laboriosa applicazione. Non mancano due sorelle pettegole, che dal piano superiore spiano la situazione e fortunatamente non si fanno i fatti loro, facendo intervenire Cristofolo, il parente ricco, che riporterà la pace.

Insomma, già un bell’intreccio a cui Giovanna Digito, regista, oltre che attrice di eccellenza, apporta ulteriore vivacità con l’inserimento di azzeccati motivetti, eseguiti dal vivo. Il tutto arricchito da costumi dai dettagli lussuosi, oltre ad essere proposto da grandi interpreti come quelli del “teatro delle Arance”, già ben apprezzati anche a Lana.

Vista la situazione sanitaria, con presenze limitate, per la partecipazione è richiesto il green pass ed è obbligatoria la prenotazione chiamando i numeri 3284545502, o 3396510535, o 3351019111, o 3357222810 dal 15 ottobre, ore pasti, o tramite e-mail all’indirizzo info@acrlana.it .

Raiffeisenhaus di Lana

sabato 23 ottobre con inizio alle ore 20.45

Il Direttivo

Finalmente, sebbene con le necessarie restrizioni e precauzioni, la A.C.R. Lana ha ripreso la propria attività proponendo un pomeriggio musicale

OMAGGIO A ENNIO MORRICONE

Il “Classical Mood Quartet” ci ha rinnovato le emozioni delle sue più belle musiche da film, integrate dalla proiezione delle sequenze a cui si riferiscono.

Il Classical Mood Quartet è costituito da una famiglia di musicisti, il papà, Roberto Tomada (violino) e la mamma, Margherita Pigozzo (viola), componenti dell’orchestra “Haydn” ed i figli, Alice (violino) e Nicolò (contrabbasso) allievi del Conservatorio “Monteverdi” ed interpreta, con strumenti tipici della musica classica, le melodie più famose del cinema, opportunamente adattate.

Il buon pubblico presente nella sala consigliare Rosengarten di Lana, ha seguito con molto interesse l’esibizione del quartetto di strumenti ad arco, dimostrando apprezzamento sia per le musiche eseguite magistralmente dai Tomada, sia i filmati collegati e presentati magistralmente da Roberto Tomada.

 

Da parte del direttivo Acrlana

Grazie

 

Dopo la chiusura imposta dalla pandemia l’A.C.R. riprende l’attività nella certezza che, seppure con tutte le misure di prevenzione, ci sia comunque necessità (e voglia) di tornare alla vita sociale attiva.
Riprendiamo con una proposta che, ne siamo certi, soddisferà tutti, con il “teatro delle arance” di San Donà, ma soprattutto con Giovanna Digito, che definire grande attrice è molto riduttivo essendo anche autrice, regista, insomma nata per il teatro!

Al Raiffeisenhaus di Lana, Sabato 10 ottobre 2020 alle ore 20.45, porterà

“de Amor e de altri strafanti…”
(ama, ridi, canta)

accompagnata dal poliedrico Cristian Ricci, con un repertorio di musiche degli anni ‘50.
Tra marito e moglie, fidanzato e fidanzata, più in generale uomo e donna, sarà Giovanna Digito a “mettere il dito” con uno spettacolo che farà divertire (e riflettere) il pubblico.
Vi aspettiamo per ricominciare a condividere il bello della vita.

Per la prenotazione, obbligatoria per le attuali disposizioni fornendo nominativo e n. di telefono, potete telefonare dal 5 al 9 ottobre dalle ore 12.30 alle 14.00 e dalle 18.30 alle 21.00, ai seguenti n. 3284545502 – 0474 563056 (Renzo Sacchet); 3396510535 (Mauro Frigeri); 3351019111 (Palma Cafagna). Ciò ci consentirà di garantire l’accesso fino alla capienza della sala (ridotta nei limiti previsti e con il distanziamento richiesto). Con la partecipazione si intende esplicitamente rilasciata autorizzazione a fornire all’autorità sanitaria i nominativi dei presenti in caso di positività Covid.
Si chiede inoltre di attenersi alle misure di prevenzione in vigore (mascherina, temperatura corporea, che verrà misurata all’ingresso, inferiore a 37,5 °C, distanza interpersonale anche in attesa di prendere posto in sala, o eventuali nuove disposizioni). Opportuno precisare che la prenotazione non prevede l’assegnazione dei posti e che lo spettacolo è un atto unico della durata di ca. 1.15 h.

Il Direttivo

SCARICA LA SCHEDA

Bellissima serata danzante con buonissima presenza di pubblico allietato dai ns grandi amici e bravissimi musicisti cioe’ L’Eco di Rimini.

Enzo Roberto e Walter ancora una volta si sono superati musicalmente ed energeticamente per tutta la serata.

GRAZIE

Al prossimo anno

L’Associazione Cittadina Ricreativa chiude l’attività del 2019 proponendo

AL RAIFFEISENHAUS DI LANA

SABATO 07 DICEMBRE 2019

alle ore 20.45

lo spettacolo musicale dal titolo

The SINATRA Project

Saranno Alex Grinzato (Voce), Maurizio Degasperi (Piano), Fiorenzo Zeni (Sax), Niki De Bertoldi (Batteria) a proporre una rilettura delle più belle canzoni interpretate da Francis Albert Sinatra (the voice) collegandole ai generi musicali che nella stessa epoca erano in voga in Italia.

Grandi interpreti che sapranno farci rivivere pezzi musicali che hanno segnato intere generazioni e che sono tra i più belli di sempre.

Una serata da vivere tra ricordi, emozioni ed eccellente musica … difficile chiedere di più!!

Vi aspettiamo numerosi, certi di offrirvi un momento speciale.

Il Direttivo

Sabato 28 settembre 2019 – Sala Raiffeisen di Lana alle ore 20.45

“Il Colpo della Strega”

Con la compagnia Luci della Ribalta di Bolzano

Si tratta di una spassosa commedia che fa del vizio del tradimento coniugale il fulcro per un intreccio di scambi di persona e di fraintendimenti. Le vicissitudini dei personaggi, alle prese con l’eccitazione ed il risentimento anche solo dell’ipotesi del tradimento coniugale, trovano il contrappunto di una sottile ironia del mondo delle istituzioni. Insomma, la più classica commedia degli equivoci con un umorismo coinvolgente che porta lo spettatore spesso ad una risata che ben si accompagna ad una critica divertente di certe consuetudini di vita. L’autore, John Graham, intreccia le vicissitudini dei protagonisti Sally e Leonhard, vere e proprie mine vaganti nella loro stessa casa, con quelle altrettanto esilarati degli oggetti di uso quotidiano, che servono a punteggiarne l’effetto comico.

GUARDA QUI LE FOTO